Bundt cake marmorizzata

Aggiornato il: mar 13


Le Bundt cake sono una passione!

Un pochino di storia...

Queste torte prendono il nome dallo stampo nella quale vengono cotte.

Dalla forma particolare, questo stampo venne creato da un ingegnere chimico e inventore arruolato nella Marina Militare Americana durante la II Guerra Mondiale. Dopo ver lasciato l'esercito, il Sig. David Delquist, realizzò uno stampo per torte in alluminio molto particolare, la richiesta gli fù fatta da due menbri dell'associazione ebraica Hadassah i quali volevano uno stampo simile nella forma a quello del tradizionale Kugelhupf europeo. La richiesta venne fatta perchè il dolce che viene preparato nello stampo europeo deriva dal kugel ebraico.

Lo stampo ebbe successo nel 1966 quando Ella Efrich, una casalinga americana, vinse il secondo posto con la sua magnifica Tunnel of Fudge cake (che mi prometto di fare prestissimo) nella competizione Backe-Off organizzata dall'azienda Pillsbury. La sua torta venne realizzata in uno stampo di Bundt cake che da quel momento divenne lo stampo per dolci più venduto negli Stati Uniti D'America.

Ho comprato questo stampo l'anno scorso a Natale, quando ho deciso di cimentarmi in una ricetta tipica della cucina triestina, il Kugelhupf appunto! Ora lo uso quando ho voglia di dare ai miei dolci un aspetto sofisticato ed elegante.

In questo caso dovevo preparare una merenda energetica per la squadra di pallavolo di mia figlia Asia, il pomeriggio avrebbero giocato un torneo e tra una partita e l'altra, noi mamme,non volevamo sentire il lamento di adolescenti in preda ad attacchi di fame!

Ed ecco la voglia di una torta bicolore al cioccolato.

Il mio libro di Bundt cake è - Bundt cake-le antiche ciambelle- di Monica Zacchia che oltre ad aver pubblicato questo bellissimo libro ha un altrettanto bel blog: https://dolcigusti.it/

Bellissime le foto, semplici le spiegazioni, ogni ricetta all'interno merita diessere provata e infatti...

Ingredienti per uno stampo da Kugelhupf
  • 280gr di farina 00

  • 100 gr di burro

  • 5 uova

  • 40 gr di cacao amaro

  • 50 gr di cioccolato fondente

  • 200 gr di zucchero semolato

  • 120 gr di olio di semi

  • un pizzico di sale

  • 10 gr di lievito

  • 150 gr di yougurt greco (io ho utilizzato quello 0% grassi)

Procedimento:
  1. Preriscaldate il forno a 180° in modalità statica

  2. Montate con le fruste oppure con la planetaria le uova e lo zucchero fino ad ottenere un impasto chiaro e spumoso. Vi consiglio le uova a temperatura ambiente perchè montano prima, ma nel caso siano di frigo potete metterle in ammollo in acqua calda (non bollente) per 1 minuto prima di unirle allo zucchero.

  3. Nel frattempo sciogliete il burro e il cioccolato, io faccio quest'operazione nel forno a microoonde, a 600w per circa 1 minuto il burro e 2 minuti il cioccolato, potete anche farlo a bagnomaria, come è più comodo per voi.Mettete da parte.

  4. Quando le uova e lo zucchero saranno montati aggiungete l'olio e metà del burro fuso continuando a mescolare con le frusta bassa velocità.

  5. Setacciate la farina con il lievito e il sale.

  6. Sempre usando le fruste a bassa velocità unite la farina e lo yogurt all'impasto, alternandoli per farli assorbire bene.

  7. Quando avete esaurito gli ingredienti dividete l'impasto in due.

  8. In una parte aggiungete il restante burro sciolto, il cacao setacciato e il cioccolato fondente fuso. Mescolate con una spatola fino ad amalgamare bene gli ingredienti, basteà un minuto.

  9. A questo punto imburrate e infarinate uno stampo da Kugelhupf, questa operazione è fondamentale, quindi fatela con attenzione.

  10. Versate l'impasto alternando quello al cioccolato a quello bianco.

  11. Finito tutto il composto utilizzate uno stecchino per mescolare l'impasto creando delle screziature , da qui l'effetto marmorizzato.

  12. Infornate per 45 minuti ma fate sempre la prova stecchino!!

  13. Una volta cotta lasciatela raffredate bene per poi girarla. Se avete imburrato lo stampo con attenzione non servirà neanche batterla leggermente perchè scenderà da sola.


Mi sono tanto raccomandata nel dirvi di imburrare bene lo stampo perchè devo essere onesta, la prima torta che ho fatto ho utilizzato lo staccante per torte ma il risultato non è stato dei migliori, nel senso, la torta è venuta buonissima ma si è rotta nello staccarla dallo stampo. Nessun problema per le atlete che se la sono trovata tagliata a pezzetti e chiaramente l'hanno divorata in un attimo però io non ero assolutamente soddisfatta e così il giorno dopo ho dovuto rifarla, era una questione di principio, non potevo non avere la mia torta marmorizzata a forma di bundt cake!

Il secondo tentativo è andato benissimo, il risultato è stato ottimo!

Nelle foto sopra troverete l'impasto nello stampo oliato e in quello infarinato, mi raccomando non rischiate!!






0 visualizzazioni

©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan