Settembre vuol dire:marmellata di fichi

Aggiornato il: mar 13


Lo ammetto, quest'anno non è stato caratterizzato da una grande produzione i fichi. Ho in giardino due grossi alberi che ogni anno danno il meglio di sè a settembre regalandomi dei frutti sodi, dolci e gustosi. Il tempo ballerino del 2019 ha colpito alcune produzioni e tra queste rientrano i fichi. Nonostante questo sono riuscita a fare le mie solite scorpacciate di frutta fresca, la mattina mentre gioco con i miei cani me ne mangio sempre una quantità infinita, ma chi non resisterebbe?

Non è potuta mancare però una piccola quantità di marmellata che ho fatto per il gusto di averla nei mesi invernali, in casa siamo grandi amanti della marmellata, io la uso tantissimo per i dolci da colazione e merenda e per spalmarla sulle fette biscottate la mattina.

Sul web si trovano ricette per fare marmellate di tutti i tipi, io opto sempre per la versione base, sarà perchè la mia bisnonna le faceva così oppure perchè in questo caso mi piacciono i gusti semplici... per me la marmellata è :frutta e zucchero.


Ingredienti per 3 vasetti bormioli da 500 gr:
  • 3 vasetti bormioli da 500 gr con tappo

  • 2 kg di fichi freschi

  • 1 kg di zucchero

  • 2 bustine di fruttapec

  • 1 mela

Procedimento per sterilizzare i vasetti:


Accendere il forno a 120 gradi e inserire i vasetti precedentemente lavati.

Dal momento in cui il forno raggiunge la temperatura lasciar passare 10 minuti.

Passato il tempo spegnere il forno e inserire i tappi, lasciar raffreddareil tutto.

Io preferisco questo metodo perchè lo trovo veloce e pratico. Altri metodi possibli e altrettanto validi li potete trovare a questo link: https://cucina.fanpage.it/come-sterilizzare-i-vasetti/


Procedimento per prepararre la marmellata:


  1. Lavare bene i fichi, eliminare il picciolo e tagliarli in 4 pezzi. Io non li spelo perchè i frutti provengono dal mio giardino e non sono stati trattati con niente,solo sole e pioggia.


  1. Tagliare una mela a pezzi senza sbucciarla e unirla ai fichi. Mettere tutto all'interno di una pentola alta.

  2. Mescolare a parte lo zucchero con la pectina.Unire lo zucchero e la pectina  alla frutta e mettere tutto sul fuoco e mescolare bene.

  3. Far bollire la frutta per almeno un ora a fuoco lento facendo attenzione che non si attacchi. Io decido di spegnere il fuoco quando reputo la marmellata amalgamata e della consistenza che mi piace. Valuto sempre in base alla cottura della mela che deve essere ormai morbida e leggermente sfaldata. Difficile sbagliarsi, alla vista la marmellata ha un colore e una densità tutta sua.

  4. Spento il fuoco prendete i vasetti che ormai saranno freddi e iniziate a riempirli con un mestolo pulito. Fate molta attenzione perchè è bollente, ma deve esserlo così una volta riempito il vasetto lo potete chiudere bene e lasciar riposare a testa in giù fino a completo raffreddamento.

Per verificare che la marmellata sia andata sottovuoto e quindi possa essere conservata in sicurezza, una volta girato, il tappo non deve alzarsi, toccandolo al centro con le dita non si deve sentire la bolla d'aria tipica, quella che fa il classico rumore "stoc". E' posbile eseguire una seconda operazione mettendo a bollire per altri 30 minuti i vasetti già riempiti in una pentola riempita d'acqua a metà. Vi consiglio comunque di valutare il metodo che preferite per la sterilizzazzione e per il sottovuoto, mi raccomando usate sempre tappi nuovi e utensili ben puliti.

Ora la vostra marmellata è pronta per il riposo, io vi consiglio di lasciarla tranquilla in un luogo asciutto per un mese prima di gustarla!



5 visualizzazioni

©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan