Špacapanova hiša, la tradizione del carso piatto dopo piatto.

Aggiornato il: mar 15



Scoprire per caso questo piccolo ristorante a Comeno circa 5 anni fa è stata una rivelazione!

Dopo aver goduto di un bel giro in Slovenia ci siamo fermati in questo borgo proprio vicino al confine italiano.

Personalmente lo considero un ristorante in grado di regalare un'esperienza culinaria trasmettendo, a chi assapora i suoi piatti, la tradizione dei gusti tipici che queste zone hanno da offrire.

Venire qui non significa solo mangiar bene, anzi ottimamente, ma vuol dire addentrarsi in un viaggio attraverso i gusti tradizionali del Carso.

La famiglia Spacanova gestisce questo ristorante da 40 anni, ognuno ha un compito ben preciso e insieme ti trasmettono la loro passione e dedizione per quello che fanno.

Non solo piatti da gourmet, non per niente hanno ricevuto il riconoscimento della prestigiosa rivista Gault&Millau e la menzione della commissione "The Slovenian Restaurant Awards" come uno dei migliori 10 ristoranti della cucina carsica, ma proprio cultura e amore per i prodotti locali.



Vini, grappe, salumi e formaggi sono tutti curati dalla produzione alla tavola senza tralasciare nulla al caso.

I cibi che vengono serviti nel ristorante sono in parte prodotti in azienda, le erbe aromatiche vengono coltivate in un piccolo orto dietro al locale e le grappe riposano per anni all'interno di bottiglie al riparo nella fresca taverna.



I salumi sono ricavati unicamente da una razza di suino autoctona allevata rigorosamente all'aperto, la cura e il benessere degli animali rende il gusto e la consistenza della carne unico creando un prodotto gustoso e di altissima qualità.

I prosciutti sono conciati solo con pepe e sale proveniente dalle saline di Sicciole, è poi la lenta stagionatura, che varia dai 3 ai 5 anni, che rende il prodotto finale unico nel suo genere, tipico proprio del Carso.



La parte della produzione che mi ha affascinato di più è quella degli aceti. Per la creazione dei piatti che vengono serviti al ristorante Ago, il giovane chef di casa Špacapanova, utilizza aceti diversi e particolari, tutti prodotti nelle loro cantine all'interno di tini di legno.

La dedizione di Ago per questi aceti si rivela nel gusto dei suoi piatti, assaporare per la prima volta l'aceto di fichi, di prugna, mirtilli, lamponi o fragole ti apre un mondo di sensazioni che difficilmente hai provato prima.


Tutto viene prodotto in modo ecologico e naturale, se lo si chiede in anticipo è possibilile anche essere accompagnati negli spazi sotterranei del ristorante dove potrete ammirare con i vosti occhi la camera di stagionaura dei prosciutti, il vecchio pozzo nel quale è stata ricavata la camera di affinatura dei formaggi, la vinoteca e lo spazio per la vinificazione e la distillazione della grappa.

Regalarsi una serata in questo ristorante vuol dire avvicinarsi alla tradizione del territorio attravero il gusto e la dedizione che questa famiglia mette nei suoi prodotti e nei suoi piatti.

Il menù segue il ritmo delle stagioni, potete scegliere alla carta oppure lasciarvi guidare dal gusto dello chef assaporando il menù degustazione, in ogni caso sono sicura che rimarrete soddisfatti.



Tutte le proposte culinarie di Špacapanova hiša le potete trovare a questo link: http://www.spacapan.si/it/ristorante/scelto-dal-carso/

Vi consiglio di prenotare il vostro tavolo in anticipo,il locale è aperto

dal venerdì al sabato dalle 12:00 alle 22:00,

la domenica dalle 12:00 alle 19:00

Tutti i contatti a questo link: http://www.spacapan.si/it/contatti/

73 visualizzazioni

©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan