Cena nell'Orto, l'azienda che trasforma la sua serra in un fantastico locale.


Quando ho deciso di scrivere e di raccontare attraverso questo #blog le mie esperienze mi sono data una regola:

“ Giorgia scrivi solo di quello che pensi meriti di essere condiviso, parla delle esperienze, delle persone e dei prodotti che ti hanno trasmesso qualcosa”.

Lo dico perchè non sempre è scontato e credo che sia importante per chi legge sapere che in www.tortefelici.com troverà racconti di esperienze vissute in prima persona, prodotti provati e persone incontrate veramente.

Dopo questa premessa veniamo alla bellissima cena alla quale ho partecipato con degli amici il 19 settembre, la Cena Nell'Orto.

Una proposta che mi ha entusiasmato e che immaginavo essere speciale perchè l'azienda agricola che organizza questo evento, L'orto felice, è una delle aziende che reputo migliori sul territorio, per questo avevo già dedicato loro un articolo che se avete piacere di leggere trovate qui.

Ho conosciuto Caterina Romanelli, la giovane donna che, insieme alla famiglia, porta avanti con passione questo lavoro e la trovo una persona speciale.

Ma di cosa si tratta? Cosa ci viene proposto nella Cena nell'Orto?

Una tavola imbandita all'interno di una serra, fiori, erbe aromatiche e ortaggi che ne fanno da cornice.

Una cena nella quale vengono serviti i prodotti biologici dell'azienda, rielaborati e presentati con ricette di giovani chef creativi, un'esplosione di gusti accompagnati da vini del territorio scelti accuratamente in abbinamento ai piatti proposti.

Ho avuto il piacere di assaggiare i piatti della giovane Chef Alessia Beltrame, una ragazza friulana che ha soddisfatto pienamente le aspettative di chi, come me, si aspettava una cucina stagionale, biologica, ricca di spezie ed erbe spontanee.

Le portate sono state servite in un contesto da favola un menù vario e particolare che ha stuzzicato subito la mia curiosità:

I piatti proposti avevano una loro personalità e la parola che trovo li accomuni tutti è “equilibrio”.

Cucinare con molti ingredienti, soprattutto utilizzando le erbe e le spezie, ma anche accostando sapori e ortaggi che non ti aspetti, è un rischio, i profumi devono essere perfettamente amalgamati, devono rispettarsi l'un l'altro, devono accostarsi per permettere a chi assapora il piatto di riconoscerli tutti, apprezzandone il gusto nella sua completezza.

Tutto questo è perfettamente riuscito allo #Chef Alessia Beltrame.

L'antipasto era un connubio di erbe, alcune delle quali ho avuto il piacere di provare per la prima volta proprio in questa cena nell'orto: pimpinella, amaranto, basilico, mostarda verde e viola, crisantemo commestibile, susine grigliate e fagiolini viola cotti nel limone fermentato.

Tutta questa varietà in un unico piatto perfettamente bilanciato nella quale potevi riconoscere ogni singolo gusto ma che nell'insieme ti lasciava stupito.

Non nego la mia ignoranza ed è stato un piacere trovare Caterina che, insieme a sua mamma, passando di tavolo in tavolo, mi ha raccontato l'origine e l'utilizzo delle erbe a me poco conosciute.

Come l'antipasto tutte le portate avevano qualcosa di innovativo e particolare, l'abbinamento con i formaggi dell'azienda #Zoreformaggi è stato vincente, un'altra azienda del territorio che ha prodotti verametne ottimi e della quale mi ripropongo di scrivere molto presto.

Una menzione particolare va fatta al dolce, tutti noi eravamo concordi, il Lemon Posset, dolce di origine inglese, servito con un biscotto al burro, coulis di uva fragola, succo di agrumi e fiori commestibili era veramente eccezionale!

Anche l''aperitivo merita di essere ricordato perchè i fermentati dell'Orto Felice sono spettacolari.

La Kombucha è una bevanda a base di the fermentato ricchissima di proprietà benefiche che viene preparata direttamente nell'azienda utilizzando verdure e frutta biologica del loro orto, il risultato sono una serie di bevande frizzanti dai sapori particolari e unici che potrete trovare in diverse accostamenti rispettosi della stagionalità dell'orto, che fanno bene alla salute e all'umore.

Il mio consiglio è di fare questa esperienza, di regalarvi una cena diversa durante la quale non godrete solo di ottimi piatti e ottimi vini, ma potrete anche gironzolare nelle serre ascoltando il racconto del papà di Caterina, potrete conoscere le persone che stanno dietro al lavoro dei campi e comprenderne l'impegno e la passione che stanno dietro ai prodotti che portiamo sulla tavola.

Una serata che in cui sono stata bene a 360° e lo si può vedere dall'espressione:

La Cena nell'Orto è un evento che viene programmato di volta in volta, cambiano sempre i menù, che seguono il ritmo naturale dei prodotti dell'orto e vengono programmati accuratamente solo in alcune date proprio per offrire un esperienza unica, vi suggerisco di rimanere aggiornati attraverso tutti i loro canali social nei quali troverete anche le informazioni sulla vendita diretta e sui giorni di mercato

Ecco i link:

facebook,

sito web

instagram

Potete trovare e assaggiare i loro fantastici ortaggi biologici a Udine, nella loro sede di Via dei Carlini 31, ma anche ai mercati di sia di Udine e provincia, sia di Trieste.

La proposta è solo stagionale ma molto varia, ogni settimana è poi possibile prenotare la loro cassetta mista e ritirarla direttamente in azienda, quindi avete tantissime opportunità per acquistare frutta e verdura locali a km0, biologiche e soprattutto sane per preparare ricette gustose e particolari.

Un consiglio: se vi attira un erba o una spezia particolare che però non conoscete, non esitate a chiedere a Caterina, sicurametne vi darà qualche ottimo spunto per utilizzare il prodotto che vi ha colpito.



©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan