Il piccolo Atelier di Malchina


Oggi vado fuori tema,

Metto per un attimo da parte le golosità del territorio e mi dedico al racconto di un Piccolo Atelier Artistico che si trova a #Malchina, nel comune di #Duino Aurisina.

Qui, oltre a Osmize e agriturismi, tra i migliori del Carso, ho scoperto esserci un gruppo di artisti che, ognuno con le proprie peculiarità, crea oggetti a dir poco fantastici.

Oggi ho conosciuto Marina e Leo, una coppia gentile e ospitale che mi ha portato letteralmente in un mondo a me sconosciuto e che mi ha affascinato da subito.

Marina tesse a mano con il suo telaio di fine ottocento.

Come mi ha raccontato, ha imparato l'arte della #tessitura al Liceo artistico Nordio di #Trieste ma è solo qualche anno fa cha Marina riscopre l'amore e la passione per quest'arte. Un caso fortuito, un telaio originale da acquistare, un viaggio fino al confine tra la Lituania e la Russia per portare a casa quello che oggi è il re indiscusso del suo atelier.

Sciarpe e cappelli sono fatti uno ad uno così, come una volta.

Sono sincera, ci capisco ben poco, ma veder muoversi tutte quelle corde che con maestria creano un tessuto da fili sparsi è qualcosa di incredibile.

Il piccolo salotto nella quale regna il telaio è arredato con stampe originali giapponesi, scelte e acquistate una ad una da Leo, le stampe sono destinate ad uno dei mercati dell'antiquariato più grandi d'Italia a Piazzola sul Brenta, un luogo di ritrovo per tutti gli amanti dell'antiquariato di qualità.

Ma questo è solo una piccola parte di quello che ho trovato da Marina e Leo:

In questo #Atelier artigiano regna la #creatività e lo stile Marina lo trasmette nei suoi #gioielli, creati anch'essi a mano e decorati con vere stampe giapponesi che li rendono unici nel loro genere e mai uguali.

#Orecchini, #collane e #bracciali presentano colori e forme talmente particolari che, solo guardando le foto, potrete capire di cosa sto parlando.

Continuando a chiacchierare scopro però che non è ancora finita e Leo mi accompagna nella sua stanza della stampa.

Una vasca, dei colori, tanti fogli posizionati in appositi scomparti: tutto è in un ordine leggermente caotico che rende questo angolo di casa ancora più affascinante.

Leo mi mostra come stampa la carta, la scelta dei colori, il movimento dei pennelli e dei pettini, il tutto coordinato da una capacità e una maestria che permette di ottenere dei risultati incredibili. Carta utilizzata da #legatorie e #scatolifici, mai una uguale all'altra, mai una forma simile.

E poi, #foulard di seta e #borse colorate con la stessa tecnica irradiano colori e forme speciali, uno appeso vicino all'altro, uno più bello dell'altro.


Gli artisti hanno la continua voglia di creare, trovare applicazioni nuove, scoprire metodi di lavoro diversi, è per questo che la stampa Leo la fa anche sui sassi, sulle placche della luce, sulle matite, sui quaderni.... ho addirittura scoperto che questa tecnica può essere applicata al body painting!

Ma questi oggetti unici possono essere acquistati direttamente da loro, si può visitare il loro piccolo atelier di Malchina e approfittare della loro bravura per portare un #dono speciale a chi pensiamo meriti qualcosa di prezioso.

Siamo sotto #Natale, quest'anno difficile sta volgendo al termine, per fortuna, e regalare qualcosa di veramente unico penso sia un gesto importante, sostenere l'artigianato locale e dare visibilità a questa coppia di artisti di Malchina è sicuramente un modo per sostenere il territorio e farlo ha veramente un senso per le piccole comunità come la nostra.

Ma poi, non sono tutti oggetti veramente belli?

Come contattare Marina e Leo?

Con Facebook sul profilo di Marina

Con Instagram sulla pagina di Leo

Al telefono:3471088172

Oppure attraverso il gruppo i Creativi di Malchina sempre su facebook

Potrete concordare un appuntamento così da vedere personalmente quello che vi ho scritto in queste righe, rimanere affascinati sarà la conseguenza.


©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan