Basilico sotto sale


Estate 2020, l'anno del basilico, del mio basilico!

Nel mio orto pensile c'è sempre un vaso dedicato a questa pianta aromatica che adoro, ma quest'anno devo dire che la produzione supera di gran lunga tutti gli anni precedenti.

Perchè?

Francamente non lo so, sono sempre attenta, curo le mie piante e mi dedico a loro con passione, ma è indiscutibile che ci sono annate in cui la produzione di una verdura o di un frutto sono migliori di altre un ciclo vitale che rispetto godendo di quello che riesco a raccogliere e mettere nel piatto, non potrei fare altrimenti visto che l'esame di botanica non è stato sicuramente un successo!!

Qualche curiosità

Parliamo ora di quest'erba aromatica già ampliamente diffusa in Italia nel 500, il suo nome deriverebbe dal greco "basileus" che significa "erba del Re", nome attribuitole grazie al suo profumo considerato tra i più importanti nell'antichità.

Viene nominata in molti scritti antichi, considerata pianta sacra, doveva essere raccolta seguendo precisi rituali, utilizzando vesti bianche e purificandosi le mani prima della raccolta che non doveva essere effettuata con strumenti metallici che avrebbero annullato le sue proprietà.

Si pensa che il suo uso in cucina risalga al periodo del Rinascimento.

Al Basilico vengono riconosciute molte proprietà benefiche per la nostra salute: proprietà antinfiammatorie, digerenti e calmanti, un valido aiuto per chi soffre d'insonnia, emicranie e nervosismo.

In cucina

Famosissima per essere l'ingrediente principale del pesto genovese, le foglie di Basilico vengono utilizzata per aromatizzare diverse pietanze, carni, insalate, pesce e altro ancora.

Patisce la cottura, si consiglia sempre di utilizzarla fresca, altrimenti perde in aroma e sapore.

Le sue foglie vengono sempre aggiunte sopra alle mie insalatone estive, un classico sui pomodori fresci, le trovo ottime anche abbinate al melone e all'anguria.

Si possono seccare o congelare per poi utilizzarle nei periodi invernali, ma io che sono viziosa raccolgo delicatamente le foglie giovani per poi consegnarle a Vittoria, la mia super amica genovese, che, mossa da compassione, si mette a preparare i vasetti di pesto che chiaramente non durano il tempo necessario per fare scorta in freezer.

Ma cosa fare delle altre foglie? Questa volta ho deciso di seguire il consiglio di Sale&Pepe pubblicato nel numero di luglio, una ricetta semplicissima che permette di avere un sale aromatico da utilizzare in cucina, all'occorrenza, per tutto l'anno.


Ingredienti:

  • Foglie freschissime di basilico (appena raccolte)

  • Vasetti puliti e sterilizzati

  • Sale fino o grosso a piacimento.

Io ho usato il sale dolce di Cervia, un sale marino integrale prodotto a Cervia, in provincia di Ravenna. Questo sale viene prodotto esclusivamente facendo evaporare l'acqua marina, viene poi lavato con acqua madre, un’acqua a concentrazione di salinità molto più alta di quella del mare e più bassa di quella del sale, ricchissima di oligoelementi e di sostanze naturalmente positive per l’organismo, tutte le informazioni le trovate a questo link.

Prediligo il sale grosso perchè mi piace usarlo a crudo, adoro la sua croccantezza quando lo aggiungo all'insalata o sopra un buon pezzo di carne.

Vediamo ora come fare i nostri barattoli di sale al Basilico:


Procedimento

  1. Raccogliete solo le foglie perfettamente integre, non devono avere macchie e devono essere di un verde brillante. Prendete i vasetti e disponete un primo strato di sale di circa 5 mm. Appoggiate delicatamente tutte le foglie di Basilico necessarie a formare uno strato e poi ricoprite con altro sale.

  2. Continuate in questo modo fino a quando avrete riempito il vasetto avendo cura di fare l'ultimo strato di sale.

  3. Ora chiudete bene il tutto e lasciatelo riposare al fresco (oppure in frigo) per 6 mesi.

Quando deciderete di usare le foglie per le vostre ricette prelevatele delicatamente e togliete il sale dalla superficie, potete anche lavarle sotto l'acqua fredda per poi aggiungerle alle vostre pietanze.

Valutate il sapore della vostra ricetta perchè le foglie sono comunque salate.

Nel vaseto rimarrà dell'ottimo sale aromatizzato che potrete utilizzare direttamente per condire a crudo quello che preferite!

Io l'ho trovata un'idea fantastica e utilissima per poter godere del gusto e dell'aroma di Basilico anche quando non è la stagione giusta così da portare un pochino d'estate nelle giornate più fredde.


#basilico #erbearomatiche #tortefelici #happinessinacake #ricettefacili #salearomatico #sale #saleepepe #saledolcedicervia #ravenna #ortopensile #km0

0 visualizzazioni

©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan