Clafoutis di ciliegie, la versione ancora più light

Aggiornato il: mag 26


clafoutis di ciliegie
Raccogliere la frutta direttamente dagli alberi è una delle gioie della vita!

E' divertente, rilassante e la soddisfazione di mangiare quello che raccogli è impagabile!

Noi abbiamo proprio fatto così. Maggio, periodo di ciliegie, un frutto amatissimo, dolce, succoso e ricco di proprietà.

Tanto per cominciare sono depurative, disintossicanti, antireumatiche e diuretiche, mia nonna in campagna faceva seccare al sole i gambi per preparare il decotto che "fa bene alla circolazione!"

Contengono vitamina A e vitamina C, entrambe queste vitamine aiutano a proteggere la vista e contribuiscono al buon funzionamento delle difese immunitarie, danno anche un valido aiuto contro i radicali liberi grazie all'acido folico, il calcio, il potassio, il magnesio, il fosforo e i flavonoidi contenuti al loro interno.

Un tocca sana per il corpo e per l'umore visto che sono anche buonissime!

Ho deciso di trasformare parte del mio raccolto in un dolce tipico francese, il Clafoutis!

Questo dolce ha origine contadine, molto semplice da fare veniva dato ai lavoratori dei campi che lo consumavano durante le giornate di raccolta del fieno. Secondo la tradizione si utilizzavano le ciliegie selvatiche che venivano cotte intere all'interno del dolce. Qualcuno sostiene che la cottura con il nocciolo le rendesse ancora più buone, qualcuno dice che lo si faceva per praticità si utilizzava direttamente tutto il frutto, perchè effettivamente snocciolarlo è un pò una rottura di scatole, in ogni caso il risultato è buonissimo!

Io ho fatto una versione diversa, ancora più leggera, utilizzando il latte d'asina che ho tovato nella fattoria Gli Asini di Manute di cui ho scritto in questo articolo!


(andatelo a leggere perchè loro sono dei ragazzi veramente in gamba)

Ho unito due super food creando un dolce strepitoso e semplicissimo da fare:

Ingredienti per uno stampo da 28 cm:

  • 700 gr di ciliegie

  • 90 gr di farina 00

  • 3 uova

  • 90 gr di zucchero( più un cucchiaio per lo stampo)

  • 200 ml latte d'asina ( in alternativa latte intero)

  • un pizzico di sale

  • un bicchierino di Rhum

  • semi di 1 stecca di vaniglia

Procedimento:

  • Accendete il forno a 180° modalità statica

  • Lavate e pulite le ciligie, togliete il gambo e snocciolatele per poi metterle da parte. Potete decidere di non farlo ma ricordatevelo al momento di servirla per eviatare spiacevoli sorprese.

  • Montate bene lo zucchero e le uova con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un impasto chiaro e spumoso.

  • Aggiungete la farina setacciata e il sale mescolando con le fruste a bassa velocità, aggiungete i semi del bacello di vaniglia e il Rhum.

  • Scaldate leggermente il latte, deve essere tiepido ( non fatelo bollire) e aggiungetelo al composto che risulterà abbastanza liquido, è giusto così!

  • Prendete lo stampo e imburratelo, se preferite non farlo usate la carta forno e rivestitelo accuratamente.

  • Cospargete sul fondo il cucchiaio di zucchero e disponete sopra le ciliegie distribuendole bene bene.

  • Ora versate lentamente il composto fino a ricoprire tutta la frutta.

  • Infornate per 50 minuti a 180° a forno già caldo.

  • Io dopo i primi 30 minuti ho coperto il dolce direttamente in forno con un foglio di carta stagnola per evitare che scurisca troppo.

Passato il tempo indicato il vostro clafoutis sarà pronto!

E' un dolce morbido che ricorda la consistenza del budino, il latte d'asina è molto delicato e questo mi ha permesso di ottenere un sapore leggero e non forte, se opterete per la versione con il latte intero il sapore sarà più intenso.

Potete fare questo dolce con la frutta che più preferite, pesche, albicocche, prugne.... io ad esempio la adoro con gli amoli del mio giardino, che nahho un gusto un pochino asprigno e che si addicetantissimo al dolce dell'impasto.

Ho preparato questo dolce domenica dopo pranzo, per poi gustalo a merenda, lunedì mattina a colazione era finito, e siamo solo in 3 a casa!!

E' possibile conservare il Clafoutis in frigo per 2-3 giorni al massimo.

#tortefelici #lattedasina #gliasinidimanute #ciliegie #clafoutisdiciliegie #dolcifrancesi #dolcisani #happinessinacake #fruttadistagione #fruttafresca #frutta #superfood

0 visualizzazioni

©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan