Lo strudel di ciliegie, una ricetta golosa ma leggera.


Chi vi dice che lo strudel è facile da fare, mente!

Non fidatevi di ricette veloci :”lo strudel in 5 minuti”....”un dolce veloce e semplice” e promesse di questo tipo.. tutte balle!

Un po' come le diete, quelle che ti vendono come miracolose ma che sono delle immense operazioni di marketing e niente altro.

Lo strudel è un dolce che richiede impegno, pazienza e tanto sangue freddo!

Certo, io parlo della versione completa, quella in cui a carico vostro c'è anche la realizzazione della pasta, troppo facile comprare quella pronta, no in questo caso non si fa!

Partiamo dall'inizio, le ciliegie.

Questo meraviglioso frutto si mangia da metà maggio a metà giugno, il periodo della loro maturazione, se ne trovano di diverse qualità, dalle varianti molto dolci a quelle più asprigne, tipo amarene.

Io ho usato la qualità dell'albero dietro casa!

Non so quale sia, un albero antico, probabilmente più vecchio di me, che produce dei frutti sodi e croccanti, non troppo dolci ma sicuramente senza pesticidi e sanissimi.

Oltre tutto un bel risparmio perchè siamo sinceri, le cilieige buone hanno un costo, ed è giusto così, ma nel mio caso, oltre a guadagnarci in salute( andare per alberi a raccogliere frutta è da considerare un'attività fisica) ci guadagnano anche le mie tasche.

Abbiamo fatto 2 kg di ciliegie in 10 minuti, non male vero?

Ora passiamo allo strudel:

Ricette ce ne sono a bizzeffe, e ognuna vanta di essere “la ricetta originale”, l'argomento è molto conteso, qualcuno sostiene che sia di origine turca,

qualcun 'altro austriaca, io però voglio essere un pochino di parte e concordo con Mariella Devescovi Damini che nel suo libro “La Pasticceria Triestina” aggiudica la paternità dello strudel fatto a Trieste, da noi chiamato “strucolo”, ai nostri vicino sloveni.

Le varianti sul tema ripieno sono molte, dal classico “strucolo de pomi” ( strudel di mele) a quello con la ricotta e uvette per poi passare alle ciliegie.

Inoltre lo troviamo sia cotto in forno che nello straccio, insomma, ben 13 pagine dedicate a questo dolce e alle sue varianti, sia nell'impasto della sfoglia che nel ripieno, praticamente un libro a parte!

In questa ricetta mi sono dedicata all'impasto base senza lievito nella variante con uova e latte.

Gli ingredienti sono semplici ma cè da lavorare, è proprio inutile mentirvi!

Ingredienti per la sfoglia: per 3 strudel :

  • 300 gr di farina

  • 02 cucchiai d'olio extravergine ( non forte)

  • un pizzico di sale

  • 1 tuorlo d'uovo

  • latte tiepido quanto basta ( 1 bicchiere circa)

Ingredienti per il ripieno:

  • 1 kg di ciliegie

  • 50 gr di pinoli

  • 5 cucchiai di zucchero

  • 150 gr di pan grattato rosolato nel burro

Ingredienti per la finitura:

  • burro q.b

  • 1 uovo

Procedimento:

Iniziamo dall'impasto:

  1. Mettiamo farina, il tuorlo d'uovo , il sale e l'olio in un recipiente, mescoliamo il tutto con un cucchiaio e poi aggiungiamo gradatamente il latte tiepido.

  2. Iniziamo ad impastare energicamente, più si lavora l'impasto e meglio è, non dovete aggiungere troppo latte perchè altrimenti l'impastodiventerà appiccicoso, fatelo con calma fino ad ottenere un impasto che non attacca e che è lavorabile con le mani.

  3. Dateci dentro, almeno almento 15 minuti di lavoro di braccia fino ad ottenere un palla liscia e omogenea.

  4. Mettetelo a riposare sotto una terrina al contrario per almeno 30 minuti.

Ora dedichiamoci alle ciliegie:

  1. Dopo averle lavate e asciugate bene snoccioliamole tutte con l'apposito attrezzo

  2. ( con la quale ho un conflitto perenne).

  3. Vi avviso, armatevi di pazienza perchè la faccenda è lunghetta.

  4. Una volta finito mettete le ciliegie in un recipiente, aggiungere lo zucchero e i pinoli, mescolate e mettere da parte.

  1. Ora riprendete l'impasto, dividetelo in 3 parti e uno alla volta iniziate a stenderlo con il mattarello, deve venir fuori una sfoglia sottilissima rettangolare.

  2. Ottenuta la sfoglia, anche qui dopo un bel po' di olio di gomito, appoggiatela sopra ad un canovaccio infarinato.Ripetete l'operazione per tutti e tre gli impasti.

  3. Prendete il pan grattato e fatelo rosolare in padella nel burro.

  4. Fatelo raffreddare un pochino prima di stenderlo al centro del vostro rettangolo di pasta stesa.

  5. Prendete le ciliegie e disponetele sopra al pan grattato.

  6. Ora girate i lembi della sfoglia all'interno, come a creare una cornice su tutti e quattro i lati.

  7. Prendete il lembo dello straccio sulla quale è posizionato il vostro strudel di ciliegie e iniziate ad arrotolarlo su se stesso dalla parte del lato lungo fino ad ottenere un cilindro.

  8. Ora sigillate la sfoglia inumidendola con un pochino d'acqua sia sulla parte superficiale che sui lati.

  9. Ora per spostare il vostro strudel di ciliegie sulla teglia ricoperta con la carta da forno avvolgetelo nello straccio con delicatezza per poi farlo srotolare lentamente. Ripetete l'operazione per tutta la sfoglie e tutto il ripieno.


Bene se siete arrivate fin qui senza dare di matto siete state bravissime!!

Veramente!Adesso che i nostri strudel sono pronti per essere informati facciamo sciogliere 50 gr di burro e spennelliamo bene la superficie di ogni strudel, la stessa cosa facciamola con un uovo sbattuto.

Inforniamo a 180° per 30 minuti circa.

Sfornate e fate raffreddare, spolverate con lo zucchero a velo e servite!

Alla fine il risultato è valso tutto il lavoro!

Faccio una nota importante,

La mia versione non è tanto dolce, perchè mi piace così!

Mi piace assaporare il gusto delle ciliegie, e mi piace anche la croccantezza che riescono a mantenere anche in cottura.

Non è burroso, se vi piacciono le sfoglie industriali, quelle che quando sforni sono belle lucide perchè trasudano di burro, cambiate ricetta, questa non fa per voi e rischiereste un enorme delusione.

Credo di essere arrivata alla fine di questa ricetta che mi ha dato comunque grande soddisfazione.

Se decidete di rifarla mi raccomando ricordate... ci vuole pazienza, se invece volete un dolce con le cilieigie più sempice e veloce vi consiglio il Cafoutis di ciliegie di cui trovate la ricetta qui.





#strudel #strudeldiciliegie #strucolo #ciliegie #tortefelici #happinessinacake

#dolciconlafrutta #dolcisani #ricetteleggere #secucinoio #dolcidellatradizione #dolcitipici

0 visualizzazioni

©2019 by Creato da Giorgia Bacchia con il sostegno morale della mia famiglia e dei miei amici.Fotodel Carso di Janko Furlan